Economia e Diocesi a confronto

Economia e Diocesi a confronto

Economia e Diocesi a confronto

L'incontro di venerdì 11 dicembre tra il mondo produttivo padovano e il neo Vescovo Cipolla per gli auguri natalizi, si è trasformato in una profonda riflessione sulla necessità di ascolto e sostegno reciproco.

Categorie: Dal Territorio

Tags: economiadiocesi

Alla Camera di Commercio di Padova erano presenti i rappresentanti delle maggiori realtà produttive di Padova, sotto la regia del presidente Fernando Zilio: Massimo Finco per gli industriali, Roberto Boschetto per gli artigiani, Patrizio Bertin per i commercianti, Federico Miotto per gli agricoltori, Enrico de Giuli per i sindacalisti e Ugo Campagnaro per le cooperative.

Il Vescovo Don Claudio Cipolla ha colto l'occasione degli auguri natalizi per porre l'accento su un aspetto importante: "Vogliamo cogliere il desiderio di collaborazione perché isolati non si risolvono i problemi. E la diocesi vuole essere d'aiuto per affrontare i problemi senza cadere in guerre reciproche. La ricerca del benessere per le famiglie non può essere separata dalla dimensione spirituale, dunque i 3 punti da approfondire sono: dare priorità al tempo, progettare, prendersi cura del creato, voler bene ai nostri figli senza pensare solo a sbarcare il lunario. Su questi temi noi di Chiesa ci siamo. Io personalmente dovrà occuparmi di queste urgenze: incontrare i preti e le comunità, dobbiamo tornare a benedire le case. Poi sostenere i giovani e i poveri che sono anche nelle vostre categorie. perché basta un niente per un fallimento."

Il desiderio di collaborazione è molto sentito anche dai settori produttivi.

Ugo Campagnaro, presidente Confcooperative, pone l'accento sul tema immigrazione "Gli immigrati sono una parte fondamentale del tessuto sociale, la diocesi ci aiuti anche in modo scomodo ad occuparci del corpo e dell'anima", concetto, quello dell'inclusione, sottolineato anche da Flavio Zelco, presidente dell'UCI e da De Giuli, segretario Uil: "Sono immigrati anche i nostri giovani che escono dall'Italia, sono immigrati economici anche loro, esattamente come quelli che noi non accettiamo"

Finco parla della necessità di collaborazione tra pubblico e privato per superare la crisi "Mettiamo insieme i cento municipi, i mille campanili e i centomila capannoni. L'impresa cresce se lo fa tutto il territorio."

Boschetto accenna al concetto di "valore" e qualità delle imprese "Le imprese artigiane lo sanno da sempre, noi per definizione dobbiamo fare "bene", siamo lontani dall'idea della sola accumulazione" e Bertin affronta il tema del legame tra lavoro e società "centri commerciali aperti le domeniche, ma il lavoro non è schiavitù, questo non fa parte della nostra cultura". Mentre Miotto di Coldiretti difende la non-delocalizzazione delle forze lavoro e prodotti, come fonte di valore aggiunto e di luce in questo Natale.

 

 

ilCALENDARIO

«settembre 2018»
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
1234567

iTAGdelleNOTIZIE