FEDERSOLIDARIETÀ

Federsolidarietà è l’organizzazione di rappresentanza politico-sindacale delle cooperative sociali e delle imprese sociali aderenti a Confcooperative. Federsolidarietà rappresenta le proprie associate sul piano istituzionale e le assiste sul piano sindacale, giuridico e legislativo, tecnico ed economico. Cura, inoltre, la promozione e il potenziamento degli enti aderenti anche attraverso un articolato e diffuso sistema consortile. La cooperazione sociale di Federsolidarietà ha sviluppato un’identità democratica, partecipata e multistakeholder che persegue un progetto d’impresa sociale per e con il territorio, principi incardinati nel Codice Etico. Le cooperative aderenti operano in tutti i settori socio-sanitari ed educativi ed in molte aree imprenditoriali, attivando percorsi di inserimento lavorativo.

A livello nazionale (al 31/12/2013) Federsolidarietà conta 6.052 aderenti compresi 256 consorzi. Tra le cooperative sociali aderenti, il 67% opera nel settore socio sanitario ed educativo e il 33% nell'inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati. Le cooperative sociali aderenti contavano, nel 2012, oltre 228.000 soci, di cui 22.500 volontari, circa 224.000 lavoratori di cui 15.600 soggetti svantaggiati. Il fatturato aggregato superava i 6 miliardi di euro. Numeri di significato. Federsolidarietà, infatti, rappresenta circa il 55% dell’occupazione totale della cooperazione sociale in Italia e pressoché il 17% dell’occupazione dell’intero settore non profit. Non solo. Le cooperative sociali della Federazione hanno una capacità d’inserimento lavorativo dei disabili ben 25 volte superiore rispetto al resto del sistema economico.

Analoga proporzione per quanto riguarda Federsolidarietà Veneto che rappresenta il 60% delle cooperative sociali nella nostra regione e conta 455 cooperative iscritte (su un totale di 750 iscritte all’Albo Regionale del Veneto).
Di queste, il 55% (circa 250) sono cooperative sociali di tipo A (servizi alla persona) ed il 45% sono cooperative di tipo B (inserimento lavorativo) o plurime (ossia sia A che B).
Per aumentare l’efficacia dell’azione locale, le cooperative sociali di Federsolidarietà sono organizzate in 14 consorzi, di cui 12 provinciali, 1 regionale (“Tre Venezie”) ed 1 che opera nel contesto regionale (consorzio di garanzia e fidi “Solidarfidi”).

Nel complesso, nelle cooperative sociali di Federsolidarietà sono presenti 27 mila addetti e 80 mila soci.
In media, quindi, ogni cooperativa ha quasi 200 soci, di cui il 73% soci lavoratori, l’8% soci lavoratori svantaggiati (oltre 2.000 persone), il 33% soci volontari.
Le cooperative sociali di Federsolidarietà Veneto sviluppano un fatturato aggregato di circa 690 milioni di euro e offrono servizi specializzati di welfare o per l’inserimento lavorativo, alle fasce più deboli della popolazione e alle loro famiglie.

Federsolidarietà Veneto è articolata in sette Settori Sociali locali (Federsolidarietà provinciali) che sono incardinate all’interno delle sette Unioni Territoriali:

  • Federsolidarietà Belluno e Treviso – presidente Eugenio Anzanello
  • Federsolidarietà Padova – presidente Tiziana Boggian 
  • Federsolidarietà Rovigo – presidente Dario Fabbri
  • Federsolidarietà Venezia – presidente Sabrina Visentin
  • Federsolidarietà Verona – presidente Erica Dal Degan
  • Federsolidarietà Vicenza – presidente Cornelio Dalla Valle 

L’Assemblea regionale ha eletto il 19 maggio 2014 presidente di Federsolidarietà Veneto Roberto Baldo.

ORGANI

Il Presidente di Federsolidarietà Veneto è Roberto Baldo

CONSIGLIO di PRESIDENZA

consiglio REGIONALE

consiglio NAZIONALE federsolidarietà

commissioni TEMATICHE

RAPPRESENTANTI commissioni TEMATICHE nazionali

COMPONENTI commissioni TEMATICHE salute MENTALE

COMPONENTI commissioni TEMATICHE disabilità

COMPONENTI commissioni TEMATICHE infanzia

COMPONENTI commissioni TEMATICHE politiche ATTIVE del LAVORO

COMPONENTI commissioni TEMATICHE marginalità E carcere

COMPONENTI commissioni TEMATICHE immigrazione