Regionali 2015: riflessioni post elezioni

Regionali 2015: riflessioni post elezioni

Regionali 2015: riflessioni post elezioni

A meno di una settimana dalle elezioni regionali 2015, una riflessione del presidente Ugo Campagnaro rispetto ai risultati e alle prospettive future per la cooperazione veneta.

Categorie: Dall' Unione

Tags: Luca Zaiaelezioni regionali 2015Ugo Campagnaroregionali veneto 2015

Le elezioni regionali 2015 si sono concluse con una netta vittoria del capolista della Lega Nord: 50,8 % è la percentuale di preferenze con cui Luca Zaia si appresta a governare la regione per i prossimi cinque anni. 

"Un risultato atteso" afferma Ugo Campagnaro, presidente di Confcooperative Veneto, dando voce al pensiero di molti  "non in queste misure e proporzioni forse, ma sicuramente un governatore uscente con un livello di gradimento e consensi così alto non poteva essere scalzato facilmente. Il presidente Zaia ha dimostrato negli anni passati e nel corso di questa campagna elettorale di saper dialogare con tutti, anche con la nostra realtà, quella della cooperazione, e su temi delicati come il welfare. Un'aspetto, questo, che abbiamo sempre apprezzato.

Nei mesi precedenti le elezioni, durante gli incontri che Confcooperative e l'Alleanza delle cooperative venete ha realizzato con i candidati, sono stati  più volte evidenziati i temi a noi cari, su cui è richiesta attenzione e soprattutto un dialogo costante e aperto: la cooperazione in Veneto e il suo ruolo sociale ed economico, l'agricoltura, il settore pesca, il sociale. Noi siamo fiduciosi di questa giunta e ci aspettiamo che venga mantenuta la parola data, una parola che significa in primis programmazione, strutturazione di una legislazione ad hoc, serietà e competenza nell'interlocuzione reciproca.

Alle liste che sono uscite in minoranza da queste elezioni va il nostro invito a svolgere il loro lavoro in modo serio, puntuale e deciso perché è importante la loro rappresentanza nel futuro della nostra regione. 

Con tutti voi siamo aperti al dialogo, al confronto, anche quello che mette in discussione i nostri limiti e le nostre mancanze, per crescere, migliorare sempre di più e costruire insieme il bene maggiore per la nostra gente e la nostra comunità."


ilCALENDARIO

«dicembre 2018»
lunmarmergiovensabdom
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456

iTAGdelleNOTIZIE