Sulle aperture domenicali Federconsumo plaude la presa di posizione di Di Maio

Sulle aperture domenicali Federconsumo plaude la presa di posizione di Di Maio

Sulle aperture domenicali Federconsumo plaude la presa di posizione di Di Maio

 Dopo le parole di Di Maio sulle aperture domenicali, Federconsumo sottolinea nuovamente la propria presa di posizione attraverso le parole del Presidente Marcello Criveller.

Categorie: SETTORE CONSUMO E UTENZA

Tags: crivellerfederconsumoaperture domenicali

Il Vice premier Di Maio, Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, ha sollevato una questione che da anni ci vede in prima fila.

E l'ha fatto con l'immediatezza e linearità che gli vanno riconosciute. Ha infatti affermato che la normativa Monti sulle liberalizzazioni non è il Vangelo e che quindi si può e si deve rivedere. 

Dei giorni scorsi anche le prese di posizione dei potentati che rappresentano i colossi commerciali (Federdistribuzione e  Confimprese) che fanno  un grande "allarmismo" paventando licenziamenti in massa in caso di limitazione delle aperture, che come noto ormai comprendono perfino Pasqua e Natale.

Ma di che occupazione stanno parlando? Dell' occupazione vera che con fatica le normali attività commerciali e le cooperative di consumo garantiscono applicando alla lettera i contratti? O di altro?

È dimostrato che le aperture festive non hanno prodotto maggiori consumi, e nemmeno maggiore occupazione reale, ma semplicemente un cambio di abitudini che ha spostato per tanti cittadini la spesa alla domenica. In questo modo sono stati favoriti solo i grandi centri commerciali a discapito dei negozi a gestione cooperativa e familiare.

Le Cooperative di consumo, come è stato ribadito nell'Assemblea Nazionale di una settimana fa a Bologna, stanno dalla parte della difesa dei negozi di vicinato, quelli che sono autentici servizi sociali e davvero stanno dalla parte dei consumatori e delle famiglie, con il servizio, la qualità, la vera convenienza, la certezza sulle provenienze dei prodotti, etc.

Allora ben vengano finalmente le rilevazioni, come diffuse qualche giorno fa da Confcommercio e da FIDA Federazione del Dettaglio Alimentare, che dicono finalmente di una inversione di tendenza con il 55% degli italiani che riscoprono il piacere di fare la spesa sotto casa, scegliendo il negozio alimentare di quartiere. Una  ritrovata sensibilità dei cittadini per le “botteghe”,  capaci di sacrificio e di nuove idee e servizi, dopo anni in cui sono calpestate, anche da una politica miope e ingorda.

La Confcooperative Federconsumo - Utenza del Veneto con energia è e sarà dalla parte del commercio a misura d’uomo e della famiglia, con la forza della propria testimonianza e determinazione.

Il Presidente
Marcello Criveller



ilCALENDARIO

«novembre 2019»
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678

iTAG