La cooperativa Iside di Mestre: una mano tesa alle donne vittime di violenza

La cooperativa Iside di Mestre: una mano tesa alle donne vittime di violenza

La cooperativa Iside di Mestre: una mano tesa alle donne vittime di violenza

In Veneto circa 1 donna su 3 è stata vittima di una qualche forma di violenza: fisica, psicologica, sessuale, economica. La cooperativa sociale Iside di Mestre si occupa di accoglienza e sostegno psicologico e legale alle donne che vogliono uscire da una situazione di abusi e maltrattamenti. 

Categorie: Primo Piano

Tags: Veneziafedersolidarietàdonne vittime di violenza

La cooperativa sociale Iside di Mestre (VE) dal 2004 (anno della sua costituzione) ha accolto oltre 200 donne. Donne che hanno deciso di uscire da una situazione di violenze, abusi e maltrattamenti subiti da parte del partner. E alle quali  Iside ha offerto ascolto, supporto psicologico e consulenza legale.

"Le donne che si rivolgono a noi" racconta la presidente della coop Giorgia Fontanella "sono donne molto diverse tra loro. La fascia d'età più rappresentata è quella intermedia, quindi tra i  40 e i 50 anni. Ci sono donne di qualsiasi tipologia, donne laureate, donne manager. Quello che facciamo noi è luna lettura molto attenta della loro richiesta, che deve essere bene interpretata per poi poter fornire il migliore aiuto possibile."

"Gestiamo 3 centri antiviolenza, - Centro Estia, Centro Sonia e Centro Nilde, rispettivamente a Mestre, Noale e Castelfranco - ma realizziamo anche azioni con le scuole e attività di informazione e sensibilizzazione per la cittadinanza" prosegue Carlotta Romagnoli "crediamo che il contrasto alla violenza parta da una responsabilizzazione collettiva e quindi il cambiamento deve partire dalla collettività"

ilCALENDARIO

«giugno 2018»
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678

iTAGdelleNOTIZIE